Il Sereno ed il fenomeno dei Buoni Sconto

by

Il Buono Sereno è un interessante esperimento di moneta complementare in corso nel Veneto ed in fase di estensione a tutte le Tre Venezie (www.movimentosereno.it), dove  si stanno ricostituendo alcune filiere agricole locali, per il momento nei settori dei cereali (ovvero del pane)  e del vino. A buon punto sono anche alcune filiere di frutta ed ortaggi.

A seguito della rarefazione della moneta circolante,  la  crisi economica crea un fenomeno che appare sempre più evidente ai nostri occhi man mano che la crisi avanza. Questo fenomeno rappresenta  ormai una percentuale considerevole  del giro di affari di paesi importanti quali la Spagna ed è sempre più rilevante anche in paesi come il Giappone e gli Stati Uniti d’America dove in particolare un colosso della grande distribuzione ne ha fatto il proprio principale strumento di marketing. Anche in Italia fenomeni come Groupon sono molto conosciuti.

Stiamo parlando  dello sconto. Tanto che oggi possiamo dividere il giro d’affari di una nazione o di una comunità in due: la parte della moneta ufficiale e la parte corrosa dalla crisi e “non più visibile” che rappresenta  la “massa monetaria espulsa”,  “quella andata in fumo” che non esiste più: la parte dello sconto.

Movimento Sereno tratta questa fetta importante di un’economia,  recupera questa parte della liquidità del sistema, cioè quella quantità rappresentata dalla massa degli  sconti, come se fosse una moneta.  A livello aritmetico lo sconto è complementare al prezzo tanto quale lo può essere una moneta locale alla moneta ufficiale!

In Italia esiste una vecchia legge che vieta la circolazione di  “biglietti equivalenteuro”.

Lo stratagemma dell’utilizzo di biglietti equivalenti agli euro (1 sereno=1 euro) in qualità di “buoni sconto”, utilizzabili “privatamente”  all’interno di una associazione di consumatori, consente di aggirare tutti i divieti ed anzi contribuisce a semplificare la gestione fiscale (e no solo) dei buoni, visto che non sono fiscalmente imponibili.

Date le caratteristiche di cui sopra, il Sereno assume una notevole veste propedeutica, di educazione e formazione, nonchè esperienziale e sperimentale di una eventuale futura vera moneta complementare locale.

Movimento Sereno, ultimo ma non ultimo,  ha inoltre conferito al Sereno un ulteriore valore, perchè  il Sereno si può utilizzare solo negli scambi  di prodotti e servizi virtuosi.

E’ stato istituito un  organo indipendente  di valutazione dei prodotti  delle aziende, che valuta con criteri di piena trasparenza e di indipendenza economica: l’Accademia Italiana di Alimentazione Salutare (www.ilgustodellasalute.it).

L’Accademia si occupa anche della parte formativa e della comunicazione.

Seguono altri articoli correlati: 

Vedi qui la figura del Cooperatore, cioè di chi desidera dare un mano al Punto Sereno senza responsabilità di gestione.

Vedi qui la figura del Segnalatore, cioè di chi desidera semplicemente segnalare agli amici questa opportunità.

Differenze tra punto Sereno Domestico e Punto Sereno Territoriale

Il Sereno ed il fenomeno dei Buoni Sconto

Apri un Punto Sereno da te per aiutare con i tuoi talenti a VALICARE serenamente la crisi

Per leggere altri articoli sui Buoni Sereni ed i Punti Sereni clicca qui alla categoria “Il Buono Sereno”

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>